Aperto e operativo il nuovo centro raccolta rifiuti di Montesilvano Colle

Operativo e pienamente funzionante il centro raccolta rifiuti di Montesilvano Colle, dove oggi 4 agosto c’è stato un sopralluogo da parte dell‘amministrazione comunale alla presenza del sindaco Ottavio De Martinis, del vicesindaco e assessore all’Igiene urbana Paolo Cilli accompagnati dal responsabile di Formula Ambiente per l’Abruzzo Nicola della Corina. Il centro si trova lungo la strada provinciale 25 in località Collevento. Il centro di raccolta può essere utilizzato dai residenti di Montesilvano e dagli intestatari della Tari.

Il centro raccolta si aggiunge a quello già disponibile e presente in via Inn dal 2021, dove oltre tremilautenti hanno conferito 450 tonnellate di rifiuti differenziati. Il centro di raccolta fornisce una possibilità in più per conferire correttamente i propri rifiuti senza dover rispettare il calendario dei ritiri a domicilio. De Martinis ha dichiarato:

“Da qualche settimana è stato ampliato il servizio di raccolta porta a porta completando la zona di via Vestina, fino a via Togliatti e a via Danubio. Con l’apertura di questo centro di raccolta, che si aggiunge a quello di via Inn al centro del riuso di via Nilo e all’isola ecologica in via Aldo Moro, proseguiamo nel percorso virtuoso di crescita del servizio di igiene per rispondere alle aspettative dei cittadini. Combattiamo in questo modo e limitiamo al massimo la cattiva abitudine di gettare rifiuti dove non si può, anche in zone periferiche della città. Il tema ecologico e dello smaltimento dei rifiuti è molto importante per questa amministrazione, ci stiamo lavorando anche nella prospettiva di un ulteriore allargamento del porta a porta”.

Paolo Cilli: “Montesilvano è un’eccellenza in Abruzzo, avendo ben due centri di raccolta dislocati in zone distinte della città così da servire una notevole fetta della popolazione, oltre al centro del riuso. È un servizio già molto buono e cercheremo di migliorarlo ancora. Si tratta di deterrenti al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, che purtroppo continua a essere presente anche se stiamo cercando di contrastarlo in ogni modo. A tal proposito, nei prossimi giorni verranno inviate sanzioni a chi non ha rispettato i regolamenti, grazie alle numerose fototrappole che abbiamo installato”.

Gli orari del centro di raccolta di Montesilvano Colle località Collevento, sono:  luned dalle ore 16.00 alle ore 19 (dal 01/06 al 30/09) e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 (dal 01/10 al 31/05); martedì dalle ore 09.30 alle ore 12.30;
mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 19 (dal 01/06 al 30/09) e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 (dal 01/10 al 31/05); giovedì dalle ore 09.30 alle ore 12.30; venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19 (dal 01/06 al 30/09) e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 (dal 01/10 al 31/05); sabato dalle ore 16.00 alle ore 19 (dal 01/06 al 30/09) e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 (dal 01/10 al 31/05)

Parte a Tarquinia una campagna informativa sui rifiuti

Dedicata ai residenti e ai tanti turisti

È stata presentata mercoledì 27 luglio, in via Togliatti durante il mercato, la campagna di sensibilizzazione ambientale “La tutela dell’ambiente è nelle nostre mani”, curata e ideata dal Comune di Tarquinia e da Formula Ambiente, la nuova ditta incaricata della raccolta dei rifiuti nel territorio comunale.

La campagna, 5000 brochure e 4000 ganci da ombrellone balneare che saranno distribuiti a partire dai prossimi giorni, intende informare i cittadini sul corretto conferimento e la separazione della frazione del rifiuto, fornire informazioni sull’isola ecologica di Pralini del Marta (aperta il lunedì, mercoledì e il venerdì dalle 6 alle 12 e il martedì, giovedì e sabato dalle 8 alle 12 e dalle 15 alle 17. Le domeniche d’estate dalle 9 alle 12), sulla postazione di conferimento falci di via degli argonauti (in estate aperta h27 7/7) e le nuove postazioni stradali in zona mare: via Odisseo, Piazza Magellano, via degli Argonauti, via Axia (zona mercato), strada del Mandrione delle saline, via Poseidone (incrocio con Duilio), via Ugo Neri e viale Etruria e sono attive dalle 20 alle 6.

Inoltre è da poco attiva una mail callcentertarquinia@formulambiente.it e un numero verde 800.774.707 attivo dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30.

Alla presentazione, a cui è seguita una dimostrazione degli errori più comuni e del corretto conferimento dei rifiuti, era presente Maurizio Cerasa, Assessore alle Opere Pubbliche e Manutenzione continua e diffusa della città, PEBA del Comune di Tarquinia e l’ing. Francesca Leo, responsabile della regione Lazio per Formula Ambiente.

Un successivo momento di dimostrazione sarà domenica 7 agosto i.

“Da pochi giorni – ha dichiarato Maurizio Cerasa, – è partito l’affidamento a Formula Ambiente, stiamo collaborando e dialogando nell’ottica di migliorare il servizio. Auspichiamo che attività di comunicazione ambientale vengano organizzate sempre più spesso, anche rivolte ai bambini delle scuole perché è fondamentale formare le nuove generazioni per cambiare le abitudini in casa”.

“Con il lancio di questa campagna – ha dichiarato Francesca Leo – intendiamo informare i residenti ma soprattutto anche i turisti delle molte possibilità di conferire correttamente il rifiuto a seconda delle proprie esigenze: facendolo raccogliere a casa, portandolo all’isola ecologica o conferendolo direttamente nelle nuove postazioni stradali. Tanti differenti modi per venire incontro alle esigenze di ciascuno. Abbiamo da poco iniziato il lavoro a Tarquinia, siamo consapevoli che alcuni aggiustamenti siano da fare e siamo pronti a farli per dare il servizio migliore possibile”.

Chi è Formula Ambiente

Formula Ambiente è una realtà con sede a Cesena e a Cagliari, che opera nei settori della raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani, assimilabili, rifiuti speciali, raccolta differenziata, lavaggio e manutenzione cassonetti, gestione centri di raccolta, attività intermediazione rifiuti, igiene e manutenzione stradale spazzamento meccanico e manuale, manutenzione aree verdi, gestione parchi, arredo urbano, gestione cimiteriale e sgombero neve.

Formula Ambiente è riconosciuta come una realtà che ha a cuore il rispetto per l’ambiente e la tutela per i propri lavoratori (circa 1.500).

Un parco mezzi costantemente rinnovato (composto da circa 1.400 veicoli, in gran parte a metano, elettrici e a GNL) che consente di ottenere un bassissimo impatto ambientale oltre a consentire di operare nel modo più silenzioso possibile, nell’ottica del rispetto dei cittadini dei territori che serve.  Una sede “passiva” che non solo non è energivora ma immette nella rete nazionale energia elettrica pulita e a impatto ambientale zero, che ricicla e riutilizza l’acqua piovana e regola autonomamente la luce e il riciclo dell’aria per offrire ai lavoratori che lì operano il comfort maggiore in ogni momento dell’anno.

Sul fronte della ricerca tecnologica e scientifica, Formula Ambiente – assieme all’Università di Ferrara, Università Statale di Milano e Safety Work di Imola – ha recentemente finanziato l’inedito studio dedicato al calcolo dell’affaticamento degli operatori che svolgono lavori manuali, nello specifico la fatica che deriva dalle operazioni della raccolta della differenziata porta a porta. 

Per diversi mesi e in diversi momenti climatici (agosto, novembre 2020 e febbraio 2021), alcuni lavoratori volontari, addetti alla raccolta della differenziata nel territorio di Novi Ligure (con il sistema “porta a porta”), sono stati dotati di cardiofrequenzimetro a fascia toracica e i dati da loro raccolti, uniti al peso dei mastelli da loro trainati, spinti e sollevati, e alla conformazione del territorio, sono stati analizzati per valutare l’affaticamento dei lavoratori.

Questo studio, primo in Italia, ha consentito di dare un valore assoluto alla “fatica” e ha permesso quindi di modificare i percorsi di raccolta oltre che gli orari e altre variabili in funzione di preservare la sicurezza dei lavoratori, rendere il lavoro meno faticoso e usurante e fornire indici di rischio più dettagliati.

“A LEZIONE DAL PROF. IMBALLO” A MONTESILVANO DAL 19 AL 21 MAGGIO

Un percorso di informazione e formazione per studenti, cittadini e amministratori

La prima fiera cittadina dedicata alla vita dei materiali da imballaggio

Si tiene al Pala Dean Martin di via Aldo Moro a Montesilvano (Pe) – da giovedì 19 a sabato 21 maggio – “A lezione dal prof. Imballo” la fiera che il Comune di Montesilvano, Formula Ambiente, Sapi e RicreaTe dedica al tema dell’imballaggio.

Un appuntamento pensato per tutta la città, e a ingresso gratuito, sul tema dei prodotti da imballaggio: carta e legno, vetro e metallo, plastica e lattine, con percorsi creati ad hoc per mostrare la vita degli imballaggi: dall’utilizzo quotidiano al successivo riciclo, recupero, riutilizzo sotto altra forma (Circular economy).

Le mattine del giovedì e del venerdì, più di 1.000 ragazzi delle scuole della città saranno coinvolti in workshop, dimostrazioni e focus per diffondere in loro la sensibilità verso il ciclo di vita degli imballaggi.

Al percorso formativo pensato per le scuole, se ne affianca uno rivolto a tecnici e amministratori.

Ad aprire il sipario su questo filone, giovedì 19 maggio alle 11 alla Sala del Mare, il “Seminario di formazione in materia di acquisti verdi” che vede, dopo l’introduzione di Marcello Rosetti (Direttore Generale di Formula Ambiente), l’intervento di Silvano Falocco (Fondazione Ecosistemi) su: il contesto europeo, il green deal e il GPP, il PAN GPP, i criteri ambientali minimi, le norme nazionali e il codice dei contratti pubblici, il GPP e il PNRR. Al termine dell’intervento seguirà confronto coi presenti.

Sempre giovedì 19 ma alle 15, il seminario “Packaging sostenibile” con i saluti delle autorità in apertura lavori: Ottavio De Martiinis (sindaco di Montesilvano) e Paolo Cilli (assessore all’ambiente di Montesilvano). A seguire gli interventi di Ilaria Barbisotti (Conai) “Packaging tra sostenibilità e innovazione: il ruolo centrale di prevenzione ed ecodesign”, Corepla: “Un consorzio impegnato nella costruzione dell’economia circolare”, Luca Bianconi (Assobioplastiche) “Un nuovo sviluppo economico: la bioeconomia circolare”, Valerio Miceli (Enea) “Biocosì: progetto di ricerca per utilizzare le acque reflue della filiera casearia per produrre bioplastica e creare imballaggi e packaging per la conservazione degli alimenti”, Vittorio Ramazza (Coop) “La sostenibilità a partire dagli imballaggi”, Rita Lancia (ICO) “Packaging per e-commerce: come rendere sostenibilti gli imballaggi per le spedizioni”, Giuseppe Di Bucchianico (UNICH) “Il futuro dela progettazione degli imballaggi per costruire un mondo sostenibile” e infine Zaira Di Paolo (Plastic Free Certification) “Valorizzazione.

L’ultima giornata, sabato 21 maggio, il Pala Dean Martin è aperto dalle 8.30 alle 12.30 a chiunque intenda visitare gli stand informativi.

20 nuove fototrappole in arrivo a Montesilvano

i dispositivi saranno usati nella lotta contro l’abbandono dei rifiuti

Saranno attive dalle prossime settimane nel territorio comunale di Montesilvano 20 nuove fototrappole acquistate da Formula Ambiente e Sapi srl e messe a disposizione in comodato gratuito al Comune.

Le fototrappole, del valore di 8.000€, saranno gestite dalla Polizia Locale che individuerà i luoghi dove installarle, ne visionerà le immagini e gestirà le eventuali sanzioni.

Saranno attive dalle prossime settimane nel territorio comunale di Montesilvano 20 nuove fototrappole acquistate da Formula Ambiente e Sapi srl e messe a disposizione in comodato gratuito al Comune. Sono state presentate questa mattina in una ricca conferenza che ha visto gli interventi, tra gli altri, del sindaco Ottavio De Martinis, Paolo Cilli, vicesindaco nonché assessore all’ambiente, Lino Ruggero, assessore alla Polizia Locale, Marco Forconi, consigliere comunale e Nicola della Corina, responsabile per l’Abruzzo di Formula Ambiente. Le fototrappole, del valore di 8.000€, saranno gestite dalla Polizia Locale che individuerà i luoghi dove installarle, ne visionerà le immagini e gestirà le eventuali sanzioni. La tecnologia – fornita dalla ditta Universo Infinito di Silvi che già collabora con il Comune per le videosorveglianze dei plessi scolastici – consta in apparecchi Sony full HD 4K, a infrarossi (funzionanti anche di notte), autoalimentate, che eseguono foto fino da 30 Mpixel.
Queste le dichiarazioni del sindaco Ottavio de Martinis: “Il contrasto all’abbandono dei rifiuti unitamente a quello delle deiezioni canine sono le richieste che ci vengono avanzate dai cittadini. Il servizio che da oggi verrà implementato in città rappresenta una svolta importante per il contrasto a questo tristissimo fenomeno che rende la nostra città meno pulita, meno decorosa e da un punto di vista turistico meno attrattiva.”
“Con l’installazione di queste moderne attrezzature tecnologiche – dichiara il capo dei vigili urbani Nicolino Casale – daremo il colpo di grazia all’incivile pratica dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade e nei parchi cittadini. Da troppo tempo, infatti, assistiamo a questa barbara usanza che vìola la nostra bellissima città. Da ora in poi, colui che abbandona i propri rifiuti nel nostro territorio, nostro concittadino o abitante dei comuni limitrofi, ha poche speranze di farla franca.
“Con queste telecamere – dichiara Nicola della Corina, responsabile per l’Abruzzo di Formula Ambiente – prosegue il nostro impegno nella tutela del decoro della città. I modi per conferire i propri rifiuti in modo lecito sono tanti e pensati per le diverse esigenze e abitudini dei cittadini. Non è possibile che nel 2022 qualcuno ancora pensi di abbandonare cose lungo le strade o sugli argini”.

“Con l’installazione di queste moderne attrezzature tecnologiche – dichiarano Ottavio de Martinis e Paolo Cilli, rispettivamente sindaco e vicesindaco e assessore all’ambiente di Montesilvano – daremo il colpo di grazia all’incivile pratica dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade e nei parchi cittadini. Da troppo tempo, infatti, assistiamo a questa barbara usanza che vìola la nostra bellissima città. Da ora in poi, colui che abbandona i propri rifiuti nel nostro territorio, nostro concittadino o abitante dei comuni limitrofi, ha poche speranze di farla franca”.

“Con queste telecamere – dichiara Nicola della Corina, responsabile per l’Abruzzo di Formula Ambiente – prosegue il nostro impegno nella tutela del decoro della città. I modi per conferire i propri rifiuti in modo lecito sono tanti e pensati per le diverse esigenze e abitudini dei cittadini. Non è possibile che nel 2022 qualcuno ancora pensi di abbandonare cose lungo le strade o sugli argini”.

A San Teodoro parte la rivoluzione ambientale

Più servizi per le utenze del territorio, maggiore cura per il decoro urbano e per le spiagge, ed una attenta campagna di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali

Con la distribuzione dei nuovi kit per la raccolta differenziata, parte simbolicamente il nuovo servizio di igiene urbana avviato lo scorso 1 Giugno a seguito della stipula del contratto.

L’estate appena trascorsa ha permesso di testare l’efficacia di alcuni servizi e di apportare i necessari correttivi in merito ad alcune criticità riscontrate, al fine di rendere gli stessi più efficienti e corrispondenti alle effettive esigenze del territorio.

Il nuovo appalto si pone i seguenti obiettivi di massima:

1)     Migliorare le percentuali di raccolta differenziata raggiungendo e superando l’80%;

2)     Migliorare il decoro del centro urbano e delle spiagge;

3)     Attivare la tariffazione puntuale che sposa il principio comunitario del “chi inquina paga”, premiando le utenze virtuose con una diminuzione dei costi sulla parte variabile della tariffa;

Spetterà al RTI Formula Ambiente spa/ATI Soc. Coop. porre in essere i servizi in appalto sotto l’occhio vigile ed attento dell’Amministrazione e degli uffici comunali preposti al controllo.

Le novità in ambito ambientale sono tante e tutte pensate per migliorare il decoro del centro urbano e degli arenili comunali attraverso:

1)     Il potenziamento delle attività di spazzamento misto e meccanizzato del territorio durante il periodo estivo, con l’utilizzo di due spazzatrici;

2)     L’implementazione del servizio di lavaggio delle piazze e delle aree centrali con una frequenza quasi giornaliera nel periodo estivo;

3)     La pulizia retrodunale delle principali spiagge del territorio: La Cinta, L’Isuledda, Cala D’Ambra, Cala Brandinchi e Lu Impostu;

4)     L’installazione su tutte le spiagge del territorio delle nuove isole ecologiche per la raccolta dei rifiuti;

5)     La realizzazione di un “progetto pilota” che consiste nella realizzazione di un’apposita isola ecologica presidiata nei punti di ingresso/uscita della spiaggia di La Cinta al servizio dei fruitori della stessa, in sostituzione delle isole ecologiche posizionate sull’arenile.

Inoltre sono stati pensati tutta una serie di servizi per agevolare le utenze del territorio ed i turisti quali:

1)     l’apertura giornaliera durante tutto il periodo estivo dell’Ecocentro comunale sito in località Stirritoggju dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 20:00. Con l’intenzione dell’Amministrazione comunale di ampliare la struttura;

2)     il potenziamento degli ecopunti presidiati di raccolta attivi su tutto il territorio comunale dal 1 Luglio al 15 Settembre;

3)     Il posizionamento di due ecoisole fisse per la raccolta differenziata dei rifiuti in Loc. La Suaredda e nell’area parcheggio di via Sassari;

4)     L’attivazione per le utenze stagionali in partenza di un servizio ad hoc su prenotazione per il ritiro del secco residuo;

5)     Il potenziamento del servizio di raccolta del rifiuto “umido” prodotto dalle utenze non domestiche ( commerciali), con la raccolta anche di Domenica durante i mesi di Luglio e Agosto;

La corretta attuazione di tutti i servizi in appalto, non può prescindere da una efficace campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta alle utenze del territorio. 

Pertanto per tutta la durata dell’appalto, sono state previste tutta una serie di iniziative atte a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della raccolta differenziata e delle problematiche ambientali.

La campagna di informazione e sensibilizzazione denominata “ San Teodoro fa la differenziata” consentirà di aggiornare continuamente i cittadini sui temi legati all’ambiente, grazie all’attivazione di specifici canali social quali fecebook, Instagram, ma anche attraverso l’attivazione dell’app Junker strumento fondamentale per reperire utili informazioni sulle modalità di conferimento, per prenotare il ritiro di ingombranti e altre tipologie di interventi. 

“Con il nuovo appalto di igiene urbana – dichiara la Dott.ssa Rita Deretta, sindaco di San Teodoro – puntiamo ad avere un servizio moderno ed efficiente per il nostro Comune, che vada incontro alle esigenze delle famiglie, degli operatori commerciali, dei turisti e di coloro che operano nel settore turistico/alberghiero, e che possa garantire un maggiore decoro del centro urbano e degli arenili comunali”

“Siamo consapevoli – dichiara la Dott.ssa Barbara Spiga, assessore all’ambiente – che la corretta attuazione del servizio ed il raggiungimento degli obiettivi programmati, non possa prescindere da un’attenta e capillare campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta alle utenze del territorio sui temi ambientali e sulla corretta raccolta differenziata” 

Formula Ambiente: un anno di grandi cambiamenti

Si è svolta mercoledì 7 luglio online l’assemblea di Consorzio Cfa Società Cooperativa Sociale e della sua controllata Formula Ambiente Spa.

La realtà con sede principale a Cesena e sede secondaria a Cagliari si occupa prevalentemente della raccolta dei rifiuti urbani in molti comuni della penisola.
L’ anno appena trascorso ha visto compiersi un passaggio importante: il primo marzo 2020, infatti, si è provveduto a conferire nella Società controllata Formula Ambiente S.p.a. tutta l’attività di igiene urbana e servizi complementari svolta con personale proprio, lasciando nel Consorzio solo i servizi svolti dalle imprese associate, oltre ad affittare alla stessa controllata Formula Ambiente S.p.a. il settore di manutenzione aree verdi.
Per questo passaggio (straordinario) il Consorzio ha subito una riduzione del proprio fatturato. Nonostante ciò, il Consorzio, rimane titolare di diversi contratti di raccolta e trasporto rifiuti con durata pluriennale che permettono una marginalità che consente di coprire ampiamente i costi generali garantendone così la continuità aziendale a lungo termine.

Formula Ambiente Spa, e i suoi 925 lavoratori, hanno generato nel 2020 un fatturato di 62 milioni di euro per un risultato di esercizio di 1 milione di euro.

Il Consorzio Cfa ha fatturato 55 milioni (i dati vanno interpretati considerando che il 2020 è stato un anno promiscuo, dovuto appunto al conferimento sopra descritto), con una plusvalenza da conferimento di quasi 4 milioni, un utile di esercizio di 3 milioni di euro al netto di accantonamenti e svalutazioni per circa euro 700mila.
Nel corso dell’anno 2020 le associate al consorzio hanno fornito a quest’ultimo prestazioni per 35 milioni.

“L’anno che abbiamo chiuso – dichiara Marcello Rosetti, direttore generale di Formula Ambiente – ha visto un grande cambiamento di assetto. Formula Ambiente opera con successo in sempre più territori e la sua efficienza nel fornire servizi fondamentali per la salute delle persone e il decoro delle città viene sempre più premiata. Il passaggio che abbiamo compiuto nel 2020 ci servirà per essere ancora più reattivi ai cambiamenti che ci vengono richiesti e per fornire servizi ancora più performanti e al passo coi tempi”.

Concorso “Uno slogan eccezionale per l’economia circolare”: premiate le tre classi vincitrici con un tablet ciascuna

Un progetto del Comune di Pomezia, Formula Ambiente e Cns sulle buone pratiche per la riduzione dei rifiuti

Sono state premiate questa mattina le tre classi vincitrici del concorso “Uno slogan eccezionale per l’economia circolare” indetto dal Comune di Pomezia in collaborazione con Formula Ambiente e Consorzio nazionale servizi.

Si tratta della 2 F e della 5 A della scuola primaria Trilussa del Circolo didattico Matteotti di Pomezia e della 5 C della scuola primaria Martin Pescatore dell’Istituto comprensivo Enea di Torvaianica. Gli slogan vincitori, decretati dalle votazioni online, sono stati rispettivamente: “Giro giro tondo tutti giù per terra a ripulire il mondo”, “Se non vuoi inquinare, inizia a riciclare”, “Ricicli….amo non abbandonare i rifiuti ricicliamoli per un mondo migliore”.

A consegnare i tablet in palio, uno per ogni classe, il Sindaco Andrea Zuccalà, gli Assessori  Miriam Delvecchio e Stefano Ielmini e l’ing. Francesca Leo responsabile del Lazio per Formula Ambiente. La premiazione di oggi conclude un percorso che Formula Ambiente ha condotto, attraverso Achab Group, con gli insegnanti delle scuole della Città sull’economia circolare e l’importanza di ridurre la produzione di rifiuti e di riciclare nella corretta maniera.

“Con Formula Ambiente in questi anni abbiamo messo in campo diverse attività per promuovere una cultura che salvaguardi l’ambiente in cui viviamo – dichiarano gli Assessori Delvecchio e Ielmini – Ringraziamo insegnanti e studenti che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa preparando tanti slogan originali e d’effetto. La strada è ancora lunga, ma siamo consapevoli di aver avviato un percorso virtuoso nella giusta direzione”.

“I ragazzi che abbiamo premiato oggi – aggiunge il Primo Cittadino – dimostrano grande sensibilità verso i temi ambientali e sono consapevoli, nonostante la giovane età, della responsabilità che hanno i loro comportamenti quotidiani per il futuro del nostro pianeta. Premiare loro è stato come scommettere sul futuro: un’azione doverosa ma mai scontata”.

Un video per raccogliere le foto migliori

A Sestu è nato il progetto #SestuACasaTua: l’originale campagna che non ha mostrato la città bella e ordinata da cartolina ma ha incorniciato in “scioccanti” istantanee l’abbandono dei rifiuti.

Da quegli scatti (vedi altro articolo) ne è anche nato un video:

autrice degli scatti del degrado l’ex assessora all’ambiente Lia Sechi

A SESTU NASCE UN’ORIGINALE CAMPAGNA CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI

autrice degli scatti del degrado l’ex assessora all’ambiente Lia Sechi

Nasce a Sestu (Cagliari) l’originale campagna che non mostra la città bella e ordinata da cartolina ma incornicia in “scioccanti” istantanee l’abbandono dei rifiuti, il tutto accompagnato dall’hastag #SestuACasaTua.

Quello dell’abbandono selvaggio dei rifiuti è un problema generale che, ovviamente e purtroppo, non riguarda solo Sestu, però nel comune del primo entroterra cagliaritano lo si è affrontato con un approccio singolare: l’ex assessora all’ambiente ingegner Lia Sechi ha personalmente immortalato le micro e macro discariche che continuamente vengono monitorate dal suo assessorato e che vengono poi ripulite e i cui autori vengono puntualmente sanzionati.

Nasce così una carrellata di scatti curati nella forma, esteticamente raffinati ma brutali nel soggetto (divani abbandonati, materassi sventrati o sacchetti lasciati nell’erba alta) dove in primo piano campeggia la scritta “a casa tua fai così?” e l’hastag, che chiunque può usare nei propri account social per contribuire a popolare questa galleria, #SestuACasaTua.

L’idea nasce dall’ex assessora che quotidianamente, con la sua delega per l’amministrazione comunale di Sestu, ha combattuto contro questa piaga e lo ha fa assieme a Compagnia Barracellare, Polizia Locale e CNS con Formula Ambiente.

“Abbiamo lanciato questa campagna – dichiara Lia Sechi – per mostrare quanto un gesto, all’apparenza banale, può recare danno e creare degrado. Vogliamo far sentire i nostri concittadini orgogliosi del luogo in cui vivono e vorremmo che ciascuno di sentisse responsabilizzato nei confronti del proprio ambiente, che lo sentisse quindi come la propria casa. Il rispetto verso l’ambiente che ci circonda, nasce solo nel momento in cui un determinato posto lo sentiamo davvero nostro, #sestucasatua non è un concetto astratto, ma è la semplice realtà.”