Formula Ambiente presenta i dati del bilancio 2018

il Consorzio si conferma protagonista nazionale della green economy

Cesenatico (23/5/2019): Sono stati presentati oggi, al Grand Hotel di Cesenatico, i dai del 2018 del Consorzio Formula Ambiente che confermano il trend positivo di crescita degli ultimi anni: il fatturato passa da 93 milioni del 2017 ai 103 del 2018, con un incremento dell’11% e un utile di 41 mila euro.

Dati incoraggianti stabili, quindi, e una crescita di fatturato anche dovuta all’acquisizione di nuovi servizi di raccolta e trasporto rifiuti urbani in Sardegna e nelle province venete di Padova e Rovigo.

I dati emersi dal bilancio 2018 confermano non solo la buona salute dei conti ma ritraggono anche un’azienda che investe (nel corso del 2018 sono stati fatti investimenti per 4 milioni di euro). Nella convinzione che solo un’impresa efficiente può creare valore e posizionarsi sul mercato, il disegno strategico perseguito è la volontà di accrescere la componente imprenditoriale dove tutta l’organizzazione si senta coinvolta. Consorzio Formula Ambiente è una grande cooperativa (sono infatti 1045 gli occupati, + 6,5% rispetto all’anno precedente) che presta servizio anche avvalendosi del lavoro delle cooperative aderenti al Consorzio (22 milioni di euro, + 22,50% rispetto all’anno precedente).

L’assemblea, aperta da un commosso ricordo di Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna recentemente scomparso e cui è stato dedicato un minuto di silenzio, ha visto tra i presenti al tavolo Andrea Cuni (direttore amministrativo), Giorgia Angeloni (responsabile legale), Ivan Casadei (presidente), Matteo Marchi (responsabile territoriale di Legacoop Romagna) e Marcello Rosetti (direttore). Il bilancio è stato approvato all’unanimità.

“Formula Ambiente – ha dichiarato Casadei – presenta oggi un bilancio in pareggio che consente di fare degli accantonamenti, una pratica fondamentale per mettere in sicurezza l’azienda in tempi di incertezza per chi lavora con le pubbliche amministrazioni. I dati positivi ci impongono accuratezza e l’azienda è solida e non teme le sfide del futuro”.

“Abbiamo aumentato il fatturato di più del 10% rispetto all’anno precedente – ha dichiarato Rosetti – e questo è in parte dovuto ai nuovi cantieri in Sardegna e Veneto, in parte però anche a una maggiore efficienza dei diversi settori: ciascuno infatti riporta piccole o grandi crescite. È questo che mi rende orgoglioso, che non ci sono settori in difficoltà ma che tutti concorrono alla crescita. Uno scenario positivo che è stato premiato da Cerved, l’importante agenzia di informazioni commerciali, che ci ha alzato il rating da B2.1 a B1.2 e un altro riconoscimento è arrivato da Cisa Ambiente che mi ha eletto presidente anche perché riconosce nel Consorzio una realtà solida e sana”.

“Fra le coop sociali del Consorzio – ha affermato Luana Grilli, di Coop il Madorlo – abbiamo 956 operatori. Un dato importante soprattutto se si considera che di questi, 347 sono persone svantaggiate, persone quindi che difficilmente sarebbero attive nel mondo del lavoro senza una struttura che le protegga. Esattamente questo è il ruolo della cooperative sociali”.

Mario Mazzotti, in conclusione, ha ricordato l’amico e presidente di Legacoop Romagna Guglielmo Russo. Ha inoltre affermato che l’anno concluso è stato complicato sotto vari aspetti e che i dati positivi del Consorzio valgono quindi ancora di più e che sono stati ottenuti grazie al duro lavoro di chi opera in azienda e grazie alla capacità di innovazione, che in ambiti come quello ambientale, è dato fondamentale.

30 VOLTE GRAZIE AI LAVORATORI DI FORMULA AMBIENTE​

Si è svolta questa mattina, venerdì 7 luglio presso il municipio di Tortolì, la cerimonia intitolata “30 volte grazie”

Formula Ambiente e Area Riscossioni, aziende che si occupano della raccolta e del trasporto dei rifiuti nel comune di Tortolì, hanno pubblicamente ringraziato i propri lavoratori per aver contribuito a ottenere il risultato di “Comune Riciclone”.

Il premio è stato, infatti, consegnato lo scorso giugno agli amministratori cittadini nella sede di Legambiente a Roma e certifica l’alta percentuale di rifiuti correttamente riciclati. Primo comune in Sardegna sopra i dieci mila abitanti per produzione di rifiuti free, ovvero per aver puntato alla riduzione di rifiuto secco non riciclabile attestandosi ben al di sotto degli standard fissati. Oltre che aver ottenuti il 90% di raccolta differenziata.

Il Sindaco Massimo Cannas presente alla cerimonia insieme agli amministratori ha sottolineato come questi importanti risultati sono stati il frutto di un mix di fattori, e di un lavoro di squadra svolto in primis dai nostri cittadini, sempre più attenti alla sostenibilità ambientale, e dalla Ditta e i suoi dipendenti che con impegno e diligenza ogni giorno svolgono questo lavoro. La sfida che ci si pone dopo questi importanti risultati è quella di dare concretamente benefici alla comunità riducendo la Tari, che al momento i rapporti contrattuali con la ditta non permettono. E di aumentare la percezione di pulizia e decoro del territorio comunale.

“Questo felice risultato di cui siamo davvero orgogliosi – ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Walter Cattari– ci spinge ora a guardare verso nuovi obiettivi: iniziare a ridurre il peso economico sui cittadini”.

“Le nostre lavoratrici e i nostri lavoratori vanno premiati – ha affermato Matteo Brighi, responsabile produzione di Formula Ambiente – perché ogni giorno lavorano sodo con professionalità e cura, e sono il nostro primo contatto con i cittadini. Un piccolo premio, anche in busta paga, per ringraziare chi contribuisce giorno per giorno al conseguimento di questo risultato”.