Formula Ambiente con il comune di Tortolì tra le best practice del #wasteinprogress

il forum internazionale sulla gestione dei rifiuti urbani in corso a Girona il 21, 22 e 23 febbraio

Si è svolto a Girona (Spagna) il secondo forum internazionale sulla gestione dei rifiuti urbani. Il focus di questa edizione è stata la presentazione di casi di studio di successo con modelli di raccolta dei rifiuti provenienti da città di tutto il mondo con risultati di riciclaggio superiori al 60%.

Inoltre sono stati presentati casi di particolare successo relativi alla gestione dei rifiuti in occasione di grandi eventi, luoghi con caratteristiche speciali e località turistiche che in determinati periodi dell’anno vedono moltiplicate le presenze (e quindi anche i rifiuti prodotti).

Tra le presenze di rilievo del forum i responsabili del Giro d’Italia come esempio di buona pratica in occasione di grandi eventi, i responsabili della gestione dei rifiuti dell’isola di Maiorca per la Spagna e dell’Isola di Krk per la Croazia, i responsabili di Disney World di Orlando (Usa) e Consorzio Formula Ambiente (Cesena) che gestisce la raccolta dei rifiuti in 6 regioni italiane.

Il Consorzio Formula Ambiente durante il forum ha presentato la propria esperienza di raccolta rifiuti nel comune di Tortolì (Sardegna) dove la raccolta differenziata, svolta dal Consorzio dal 2015, si attesta stabilmente al 90%, un risultato eccellente che ha fatto ottenere all’ente il titolo di “Comune Riciclone” 2016 consegnato alla città da Legambiente.

Alla manifestazione di Girona è stato invitato a tenere una relazione il Direttore della Produzione del Consorzio Formula Ambiente l’ingegnere Matteo Brighi che ha ricordato come questo felice risultato non sia una casualità ma il frutto di un duro e serio lavoro che dura da anni. La sensibilità ambientale è infatti un caposaldo dell’azienda da tempi remoti, lo dimostra il fatto che è tra le prime 5 realtà private nella graduatoria nazionale del settore dei servizi ambientali, da sempre contraddistinta in ambito regionale e nazionale per il proprio impegno nel campo della sostenibilità, con una flotta mezzi prevalentemente a propulsione green (metano, elettrici o gpl) e una sede totalmente autosufficiente costruita secondo i più moderni standard architettonici e ingegneristici come dimostrato dalla certificazione ottenuta CasaClima.

L’Ing. Brighi, durante il suo intervento, ha relazionato su come sia stato reso possibile “ingegnerizzare” la raccolta rifiuti in un comune altamente turistico che per circa 5 mesi l’anno moltiplica la produzione di rifiuti: intensificando i giorni di raccolta per le utenze domestiche e non, incrementando la comunicazione verso i non residenti e turisti, creando numerosi ecopunti nei luoghi a maggiore intensità turistica ma anche e soprattutto attraverso un uso massiccio di strumenti tecnologici: tracciamento dei mezzi con dispositivi satellitari per studiare i percorsi migliori evitando inutili sprechi, identificazione puntuale degli utenti che conferiscono i propri rifiuti, analisi puntuale delle quantità e qualità dei rifiuti e incremento della raccolta in base alle effettive necessità.

“I risultati ottenuti – ha concluso Brighi – dimostrano chiaramente che è possibile raggiungere percentuali di raccolta differenziata prossime al 90% in territori anche complessi attraverso l’impegno e la serietà nello svolgere ognuno i propri compiti, che una matura gestione del ciclo dei rifiuti può e deve essere un valore fondamentale per un territorio ad alta vocazione turistica.
La partecipazione a questo forum internazionale ha dimostrato chiaramente che l’Italia non è e non deve essere il fanalino di coda in materia ambientale ma soprattutto abbiamo dimostrato ad altre importanti città estere come anche in Italia esistano realtà di eccellenza in termini di sostenibilità ambientale e aziende altamente professionali in grado di ottenere tali eccellenti risultati”.

Montesilvano “Abbandona le cattive abitudini”

Presentata oggi la campagna per sensibilizzare la cittadinanza sul problema dell’abbandono dei rifiuti in strada

MONTESILVANO (16/2/2018): È stata presentata oggi la campagna “Abbandona le cattive abitudini” ideata e prodotta dal Comune di Montesilvano e dall’Ati Formula Ambiente e Sapi per sensibilizzare la cittadinanza sulla problematica dell’abbandono dei rifiuti in strada.

A partire dal marzo 2016, il Comune di Montesilvano ha installato diverse foto trappole, puntando l’occhio delle fotocamere nei punti più sensibili del territorio. Grazie a questo sistema sono state individuate e sanzionate circa 220 persone, sorprese ad abbandonare i rifiuti sul ciglio della strada, per un ammontare complessivo di quasi 27.500 euro. In alcuni casi le foto, dovutamente oscurate per non consentire il riconoscimento, sono state diffuse agli organi di stampa.

La campagna “Abbandona le cattive abitudini, non lasciare i rifiuti in strada” riproduce le foto scattate dalle foto trappole ma qui, anziché essere ritratti veri inquinatori, si sono prestati scherzosamente alcuni dipendenti di Formula Ambiente.

La campagna di sensibilizzazione partirà lunedì 19 febbraio con numerose affissioni murarie, spazi sui giornali e altri organi di informazione e terminerà nei primi giorni di aprile.

«Con questa campagna di comunicazione – dichiara il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno – vogliamo proseguire il percorso avviato dalla nostra Amministrazione, volto a sensibilizzare i cittadini al rispetto e alla tutela dell’ambiente e del decoro urbano. Dopo l’introduzione del sistema di raccolta porta a porta, a Montesilvano Colle dove abbiamo raggiunto un’eccezionale percentuale di differenziazione dei rifiuti, pari a circa l’80% e la sua estensione, proprio in queste settimane, anche nei quartieri PP1 e della zona nord al confine con Pescara, abbiamo anche posizionato un’isola ecologica che permette il conferimento dei rifiuti differenziati h24, andando quindi incontro a tutti coloro che intendano conferire i rifiuti anche fuori dagli orari prestabiliti. Ogni singolo atto che è stato posto in essere in questo progetto condotto in sinergia con Formula Ambiente, è stato orientato a fornire tutti gli strumenti ai montesilvanesi per lavorare al nostro fianco e rendere Montesilvano virtuosa e più pulita. Abbandonare i rifiuti in strada è un atto di grande inciviltà, dal momento che, anche per liberarsi di materiali ingombranti contattare la ditta e programmare il ritiro, inoltre è stata da poco approvata la realizzazione di un centro di raccolta che sarà operativo in primavera. Con questa campagna di sensibilizzazione vogliamo scuotere i nostri concittadini e le persone che dai Comuni limitrofi transitano sul territorio e spesso, purtroppo, si rendono protagonisti di tali atti vili ed irrispettosi dell’ambiente».

«Come Formula Ambiente – dichiara Nicola della Corina, responsabile dell’Abruzzo per l’azienda – sentiamo la responsabilità di fornire un servizio sempre puntuale ed efficiente per la comunità di Montesilvano e ci è sembrato normale prestarci come comparse in questa campagna che sarà ospitata anche sulle fiancate dei nostri mezzi».

A Maracalagonis: buone notizie sul fronte dell’ambiente.

A Maracalagonis differenziata a +10%, incontri per sensibilizzare la cittadinanza e nuovi ecocentri

Maracalagonis (Cagliari, 9/2/2018): Sono positive e incoraggianti le notizie sul fronte ambientale che riguardano il Comune di Maracalagonis: nel 2017 la raccolta differenziata è aumentata del 10% rispetto l’anno precedente, sono in programma incontri informativi con la cittadinanza e sono state individuate nuove aree dove creare ecocentri per la raccolta dei rifiuti.

È un bilancio positivo quello della raccolta differenziata nel comune di Maracalagonis, passato dal 64% di differenziato del 2016 al 74% del 2017. Un risultato che consente di destinare 77 tonnellate di rifiuti in meno agli inceneritori con conseguente miglioramento della qualità della vita di tutti.

“Siamo orgogliosi di questo risultato – ha affermato Mario Fadda, sindaco di Maracalagonis – che ci conferma la bontà del nostro percorso. Siamo consapevoli che il porta a porta richieda uno sforzo in più ai nostri concittadini però i risultati arrivano e vanno celebrati: questa sensibile diminuzione di rifiuti da conferire in discarica consentirà di abbassare la tassa sui rifiuti. Siamo un comune sensibile al tema ambientale e ci sta a cuore il decoro della città. Con il porta a porta, infatti, abbiamo aumentato la percentuale di differenziata e allo stesso tempo abbiamo fatto sparire i cassonetti dalle nostre strade. Di questi risultati voglio ringraziare i miei concittadini”.

“Nel 2017 – dichiara Giampiero Pau, della ditta Formula Ambiente incaricata della raccolta a Maracalagonis – abbiamo raccolto 1000 tonnellate di organico, 354 tonnellate di vetro e lattine, 260 tonnellate di carta e cartone, e 777 tonnellate di indifferenziata. Un risultato che conferma l’efficienza del sistema di raccolta e mi dà la possibilità di ringraziare pubblicamente gli operai e i lavoratori di Formula Ambiente che hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato”.

Nel corso dei prossimi mesi saranno organizzati diversi incontri con la cittadinanza per informare sul corretto conferimento dei rifiuti: in primavera si terranno delle giornate con gli studenti delle scuole di Maracalagonis (sono in corso gli accordi per individuare date disponibili) e con la cittadinanza che si terranno a Torre delle Stelle.

Infine Fadda ha ricordato che l’ecocentro di Torre delle Stelle è in fase di restyling che terminerà entro il mese di maggio mentre a Cuccuru e Uga è stata individuata un’area per la quale si sta predisponendo la progettazione: 7.000 metri quadri di superficie complessiva di cui la metà dedicata a ecocentro comunale (realizzato da Formula Ambiente e che resterà di proprietà del Comune), l’altra metà destinata al cantiere operativo (rimessaggio, spogliatoi, lavaggio mezzi ecc) di proprietà del Consorzio Formula Ambiente. Di entrambe le aree l’urbanizzazione sarà a completo carico di Formula Ambiente.